Skip to content

La storia

LA STORIA DELL’ENTE

L’Associazione “Agrabah” nasce nel 2002 (con la denominazione “AIABA”) per volontà di un gruppo di genitori di ragazzi affetti da autismo.

Nel 2003 viene modificata la denominazione dell’Associazione da “AIABA” ad “AGRABAH Associazione Genitori per l’Autismo – Onlus”.

Nel 2004 viene stabilita una convenzione con l’Istituto di ricerca scientifica “Stella Maris” di Pisa. Viene anche ottenuta l’autorizzazione sanitaria del Comune di Pistoia per l’erogazione delle prestazioni di trattamento terapeutico e riabilitazione funzionale in ciclo diurno.

Nel 2005 viene stipulato un contratto con l’ASL N. 3 Pistoia per l’erogazione delle prestazioni sanitarie; per i soggetti in età minorile: ha inizio, così, l’attività terapeutico-riabilitativa del Centro AGRABAH, con 5 pazienti minori convenzionati e 5 utenti adulti non convenzionati, a totale carico delle famiglie.

Nel 2006 il Centro riceve la visita ispettiva della Commissione di valutazione della Regione Toscana ed ottiene l’Accreditamento da parte di questa.

Nel 2007 viene dato avvio alla realizzazione tecnica della “Farm-community” in collaborazione con la Fondazione Caripit.

Nel 2008 l’attività è a regime con 16 pazienti minori convenzionati e 6 adulti non convenzionati.

La ASL N 3 di Pistoia e la Regione Toscana inseriscono nei propri documenti aziendali la struttura di Santomato quale “centro di eccellenza” per l’abilitazione e la riabilitazione dei pazienti affetti da autismo.

Nel 2009 l’attività è a regime con 17 pazienti minori convenzionati; gli adulti non convenzionati sono i 5 precedenti più altri 4 in inserimento nel progetto “Start-up”, finanziato dalla Fondazione UMANA MENTE del Gruppo Allian di Milano.

Nel 2010 l’attività è a regime con 17 pazienti minori convenzionati, che diventano 18 a Dicembre; gli adulti non convenzionati sono i 9 precedenti più altri 2 in inserimento nel progetto “Start-up”.

Nel 2011, l’attività è a regime con 19 pazienti minori convenzionati; a marzo 2011 termina il progetto Start Up e ad aprile 2011 la Regione Toscana ne approva il proseguimento, finanziando fino al 31 dicembre 2011 il Progetto Sperimentale “Formazione lavorativa per futura Farm Community” per 12 pazienti adulti.